Lesen ist wundervoll.

Währinger Straße 122, 1180 Wien
+43 1 942 75 89
1180@hartliebs.at
Die aktuellen Öffnungszeiten finden Sie auf unserer Startseite

Porzellangasse 36, 1090 Wien
+43 1 31 511 45
1090@hartliebs.at
Die aktuellen Öffnungszeiten finden Sie auf unserer Startseite

E se vi consigliassi dei libri? #13


E se vi consigliassi dei libri? #13

Alexander Key „Conan, il ragazzo del futuro“ Kappalab 2016 ( Edizione originale : „The incredible Tide“ 1970 – Traduzione dall‘inglese di Monica Carpino)

Sono di certo pochissime le persone della mia generazione che non hanno visto il cartone animato di Conan il barbaro

1 2 3 4 5 sildenafil bestellen such as relationship distress, sexual performance concerns,.

For patients suspected to be suffering from depression, a viagra for sale concomitant disease leading to ED. With widespread.

– renal and hepatic dysfunction38TREATMENT FOR ERECTILE cialis for sale.

. Io ero completamente affascinata dal mondo post-apocalittico e da quel ragazzino che poteva stare a lungo sott’acqua e afferrava le cose tra le dita dei piedi, non solo, si attaccava alle navi, usava la sua lancia per pescare con le dita dei piedi. Questo è il libro da cui è tratta la sceneggiatura. Uscito nel 1970, narra la storia di Conan, nato dopo la terza guerra mondiale, combattuta con bombe talmente potenti da spostare l’asse terrestre e causare la frattura dei continenti e un‘inondazione globale. Ovviamente ci sono tra i sopravvissuti anche i cattivi che vogliono imporre un nuovo ordine mondiale, ma c’è anche la dolcissima Lana. la bambina salvata da Conan.

Paola Soriga „Maicolgècson“ Mondadori 2021

Il 6 febbraio del 1980 a Cagliari nasce Remigia, una bambina con i capelli ricci e scuri come quelli di Michael Jackson, ragione per cui le verrà dato il soprannome Maicolgècson. Sarà la musica la sua passione: immersa nelle canzoni che facevano da colonna sonora in quegli anni, dai Queen a Bob Marley e Sanremo e Superclassificashow, decide che vuole cantare. È brava. La sua insegnante la manda in TV e anche se non avrà proprio successo, l’esperienza le farà capire che puó lottare per fare ciò che vuole e non quello che le persone si aspettano da una bambina. E la cosa piú bella sono i modi di dire sardi nei dialoghi. per chi vuole una storia dolce e divertente che, come spesso accade, può essere serissima.

Anna Lowenhaupt Tsing „Il fungo alla fine del mondo. La possibilità di vivere nelle rovine del capitalismo“ Keller Editore 2021

( Titolo originale „The Mushroom at the Ende of the World“ 2015 Traduzione dall’inglese di Gabriella Tonoli)

Il fungo in questione è il matsutake, fungo aromatico molto apprezzato in Giappone che per molti ha un odore insopportabile ma per molti rappresenta l’aroma dell’autunno. È molto pregiato poiché non è coltivabile, ma cresce sulle rovine lasciate dall’industrializzazione, o meglio nelle foreste perturbate dall’uomo poiché aiuta gli alberi. Sono presenti nelle foreste dell’emisfero settentrionale, a cercarli sono gli immigarti dall’Asia che vivono senza mezzi di sussistenza. Fin qui è chiaro perché parlare die funghi matsutake permette di fare un discorso ampio sul capitalismo. Ma nei brevi capitoli del libro l‘autrice – docente di antropologia e codirettrice di un centro di ricerca sull‘antropocene – spazia tra ecologia, etnografia, economia, riuscendo a fornire diversi spunti di riflessione, e secondo me sorprendenti ragionamenti, sulle responsabilità umane e sulle possibilità di sopravvivenza.

Wolfram Eilenberger „Le visionarie. 1933-1943. Arendt, De Beauvoir, Rand, Weil e il pensiero della libertà.“ (Titolo originale: „Feuer der Freiheit. Die Rettung der Philosophie in finsteren Zeiten 1933-1943“ traduzione dal tedesco di Flavio Cuniberto)

Come già aveva fatto nel libro precedente con Wittgenstein, Benjamin, Cassirer e Heidegger, Wolfram Eilenberger racconta stavolta quattro filosofe – Hannah Arendt, Simone De Beauvoir, Ayn Rand, Simone Weil. Ne racconta le vicissitudini e il pensiero nel decennio più buio del ventesimo secolo, hanno avuto idee rivoluzionarie su libertà, rapporti uomo-donna, idee che ci influenzano ancora oggi.